Ottobre in Rosa - Campagna in collaborazione con Lilt Treviso

 

Campagna “Nastro Rosa” Lilt 2022. “Prevenzione: la migliore amica di ogni donna”

«Con circa 60.000 nuovi casi stimati per il 2022 il cancro al seno e? il big killer numero uno, rappresentando quasi il 30% di tutte le neoplasie» dichiara il prof. Francesco Schittulli , senologo-chirurgo oncologo e presidente della LILT. «Trenta anni fa la meta? delle donne con un tumore al seno operato moriva. Oggi la sopravvivenza a 10 anni si attesta all’80% circa .

Se diagnosticato precocemente, il cancro al seno e? potenzialmente del tutto guaribile: la probabilita? di guarigione per tumori che misurano meno di un centimetro e? infatti di oltre il 90%. Come ogni anno, in occasione del mese rosa, la Sede Centrale e le Associazioni Provinciali LILT offriranno visite senologiche gratuite negli ambulatori attivi su tutto il territorio nazionale, prenotando al numero verde 800- 998877 ,

Anche i farmacisti della provincia di Treviso hanno un ruolo attivo nella Campagna, grazie alla loro presenza capillare nel territorio, attraverso la promozione dei controlli periodici , dell’ autopalpazione, della cultura della prevenzione come metodo di vita e sensibilizzando su questa problematica che colpisce sempre piu? donne.

 

Come di consueto, il mese di ottobre è il mese dedicato alla Campagna Nastro Rosa della LILT , per aderire alla Campagna non è previsto alcun contributo economico da parte delle Farmacie:   la farmacia o la parafarmacia aderente riceverà uno o più kit, ciascuno contenente il materiale illustrativo e promozionale della campagna,   1 contenitore rosa e 25 spille “Nastro rosa” da distribuire in farmacia CON OFFERTA LIBERA . Questo il link per aderire ENTRO MERCOLEDI’ 21 SETTEMBRE .

 

Le farmacie che aderiscono all’iniziativa esporranno la locandina della campagna e le spillette; le donazioni non verranno contabilizzate nella cassa della farmacia ma verranno raccolte dai volontari Lilt che consegneranno anche il kit iniziale.

L’occasione sarà utile per distribuire i dépliant informativi e trasmettere ai cittadini l’importanza della riduzione dei fattori di rischio e della diagnosi precoce.

 

Scarica l’opuscolo completo qui

Cerca nel sito