ORARI SEGRETERIA


Dal lunedì al giovedì
dalle ore 10.30 alle ore 16.00
Il venerdì
dalle ore 10.30 alle ore 14.00

COORDINATE

IBAN: IT 14 Q 01030 12080 000002787137

Banca Monte dei Paschi di Siena - Tesoreria Enti - sede di Treviso, Piazza dei Signori

News

SOSPENSIONE TEMPORANEA DEL REQUISITO DELL'IDONEITÀ

 
LEGGE n. 11, 27/02/2015 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192:
"A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, ad esclusione delle sedi oggetto del concorso straordinario di cui all'articolo 11 del decreto-legge 24 gennaio 2012 n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, e successive modificazioni, l'efficacia delle disposizioni in materia di requisiti per il trasferimento della titolarità della farmacia,di cui all'articolo 12 della legge 2 aprile 1968 n. 475, e successive modificazioni, è differita fino al 31 dicembre 2016. Fino a tale data, ai fini dell'acquisizione della titolarità di una farmacia, è richiesta esclusivamente l'iscrizione all'albo dei farmacisti." (E non anche l’idoneità acquisita in un precedente concorso o con la pratica professionale almeno biennale).

La Federazione degli Ordini aveva richiesto al Ministero della salute di fornire, in via amministrativa, un’interpretazione che ne chiarisse definitivamente l’ambito di applicazione . In data 10 marzo u.s., è pervenuto il parere dell’Ufficio Legislativo del Dicastero che ha precisato che “la sospensione riguarda l’efficacia delle disposizioni in materia di requisiti per il trasferimento di farmacia e, quindi, non dell’efficacia dei criteri o delle condizioni, in base ai quali il trasferimento è ritenuto valido, bensì dei requisiti soggettivi che devono sussistere in capo al farmacista interessato e che vanno rinvenuti, esclusivamente, nelle previsioni dell’ottavo comma dell’art. 12 sopra citato”.

Gli uffici ministeriali, infatti, hanno sottolineato che “ai fini della corretta interpretazione del primo periodo del comma 4 quater dell’art. 7 del decreto legge n. 192/2014 deve tenersi conto dell’inquadramento sistematico dello stesso, ed in particolare della sua correlazione con il successivo secondo periodo il quale dispone che “fino a tale data, ai fini dell’acquisizione della titolarità di una farmacia, è richiesta esclusivamente l’iscrizione all’albo dei farmacisti”. Tale specifica previsione , infatti, induce a ritenere che l’intento del legislatore (per come emerge, peraltro, dagli stessi lavori parlamentari intervenuti nel corso dell’esame del provvedimento di cui trattasi) è quello di delimitare l’ambito di applicazione del disposto differimento ai soli requisiti soggettivi individuati dall’ottavo comma dell’art. 12. Ne consegue, quindi, che la prevista sospensione, pur limitata nel tempo, va riferita esclusivamente alla previsione del solo requisito soggettivo dell’idoneità, previsto ai fini dell’acquisizione della titolarità di una farmacia per il trasferimento.

La Federazione, che si è prontamente attivata presso il Ministero al fine di dirimere le criticità connesse all’applicazione della norma in oggetto, esprime il proprio apprezzamento per l’autorevole indirizzo fornito, in quanto l’interpretazione estensiva avrebbe portato allo scardinamento della regolamentazione dei trasferimenti delle farmacie, prefigurando in pratica un’altra forma di liberalizzazione strisciante.

« torna alle news

Copyright ©2018 Ordine dei Farmacisti della Provincia di Treviso